Comunicazione

Come pubblicizzare la propria attività e promuovere un’impresa

Quante volte i tuoi clienti ti hanno detto che avrebbero voluto sapere prima dell’esistenza della tua azienda? Farti trovare dai tuoi utenti online è fondamentale per incrementare la visibilità e il business della tua impresa, evitando di perdere occasioni importanti.

Come promuovere il tuo marchio e pubblicizzare prodotti o i servizi della tua attività sul web? Con una presenza digitale articolata e puntuale, capace sia di conquistare gli utenti con una comunicazione efficace, sia di sfruttare tutte le tecniche utili a cercare e trovare nuovi clienti online.

Cosa vuol dire pubblicizzare la propria attività?

Pubblicizzare la propria attività significa dunque farsi conoscere dal pubblico di riferimento, che naviga ed è attivo su internet. 

Per raggiungere questo obiettivo è necessario innanzitutto definire un’identità di brand chiara, individuando i valori e i punti di forza che differenziano l’impresa dalla concorrenza, così da predisporre poi una strategia di promozione vera e propria, che faccia leva su argomenti validi e condivisi.

Le migliori tecniche online per promuovere un’attività 

La strategia può avvalersi fondamentalmente di due modalità differenti (e integrate) per promuovere un’attività: quella organica, ovvero legata al naturale posizionamento dei canali e dei contenuti aziendali sui motori di ricerca, e quella a pagamento, legata alla pubblicità e alle tecniche di digital marketing.

Entrambe le vie prendono le mosse dalla creazione di un sito pensato per la propria buyer persona, facile da navigare agevolmente e utile per raccogliere tutte le informazioni essenziali sull’azienda, contattarla e intraprendere quindi un dialogo con essa. Realizzare uno strumento che risponde a queste necessità richiede un’attenta progettazione della user experience e la creazione di contenuti di qualità, con la capacità di distinguersi dai competitor anche grazie a un design originale.

Pubblicizzare la propria attività facendo digital marketing

Se il sito web è la pietra angolare della presenza online utile poi alla strategia promozionale, le attività di digital marketing sono le fondamenta che consentono a tutta la costruzione di essere completata, contribuendo in modo diretto (e sinergico) alla visibilità del brand, all’interazione con il pubblico di riferimento, alla vendita di prodotti e servizi attraverso i canali digitali. 

Una buona strategia di promozione studia il pubblico, definisce la value position, stabilisce gli obiettivi da raggiungere e le priorità aziendali, così da scegliere gli strumenti di digital marketing più adeguati a soddisfarle. Ma quali sono gli strumenti utili?

Promuovere la propria impresa attraverso un sito web

Già abbiamo detto dell’importanza deI sito web aziendale, ma come renderlo un vero strumento promozionale? Definendone al meglio la struttura, così che l’utente trovi quello che sta cercando nel minor numero di clic possibili, ma anche organizzando al meglio le pagine stesse, così che guidino l’utente in un percorso coinvolgente, grazie a call to action mirate, possibilità di contatto con l’azienda, contenuti esclusivi da scaricare, approfondimenti tecnici o di contesto. 

Per far sì che il sito performi al meglio, va ottimizzato secondo le pratiche SEO, così da renderlo più rintracciabile e facilmente indicizzabile su Google e la sua SERP (Search Engine Result Page). 

Un portale ben strutturato e ottimizzato in ottica SEO aiuta a ottenere maggiori conversioni, a raccogliere contatti interessanti e dati utili a ottimizzare continuamente la strategia, oltre a rinforzare la brand awareness. 

Sei interessato a un servizio di web development? Contattaci subito!

Pubblicizzare la propria attività con Google Ads

Oltre alla SEO, Google offre strumenti specifici per portare traffico interessante sul proprio sito, sponsorizzandone le pagine più importanti: le campagne di advertising online di Google Ads.

Se ne distinguono di sei tipologie: search, display, video, discovery, shopping e PMAX. In modo più o meno diretto, Google Ads permette di intercettare la domanda consapevole o affine degli utenti che utilizzano il motore di ricerca, così da proporre loro annunci in linea con quanto hanno digitato, con i loro interessi, la cronologia delle loro ricerche ecc. 

Scopri di più su come funziona Google Ads.

Ogni attività è rendicontata in modo preciso, così da poter monitorare al meglio il ritorno dell’investimento, verificando l’interesse effettivo del pubblico, il numero di contatti ottenuti, i nuovi clienti acquisiti.

Come pubblicizzare la propria attività gratis con la SEO (e con la SEO local)

Come detto, la SEO consente di posizionare il proprio sito nella SERP. Questo significa che, quando un utente compie una ricerca online su un prodotto, un servizio o un’attività offerta dall’azienda, il sito della stessa comparirà fra i primi risultati proposti. 

Questo permette di farsi trovare da nuovi potenziali clienti, nonché di battere la concorrenza dei competitor per le ricerche più utili alla compagnia. 

Come si ottimizza un sito in ottica SEO? Curandone i dettagli tecnici, la fruibilità, la qualità dei contenuti delle pagine statiche, ma anche attraverso la pubblicazione costante di articoli su un blog interno al portale. Si tratta di approfondimenti pensati proprio per intercettare le ricerche più informative degli utenti: curiosità, soluzioni tecniche, trend di settore e tutto ciò che è tangente all’azienda e a quanto offre al pubblico.La SEO aiuta l’impresa a posizionarsi nei territori più utili al business, in Italia e all’estero: tra le strategie più interessanti ci sono quelle di SEO locale, molto utili alle PMI, ai negozi o alle istituzioni che operano in aree geografiche molto precise e non troppo ampie (es. una città o una provincia).

Pubblicizzare un’azienda sui social network

Tra le principali attività di promozione digitale vi sono indubbiamente quelle di  social media marketing, che consentono di dare rilevanza ai post pubblicati sulle diverse piattaforme, grazie al giusto carburante pubblicitario.

Alla base della strategia di social media marketing c’è quindi un piano di comunicazione che proponga agli utenti Instagram, Facebook, LinkedIn o TikTok contenuti di qualità, coinvolgenti per la buyer persona, così da spingerli a interagire con l’azienda, generando interesse per il brand e interagendo con i profili. 

Non è necessario essere presenti su tutti i canali social, anzi: serve scegliere quelli più idonei al proprio business e al proprio target clienti, secondo l’età, gli interessi, le modalità comunicative e il posizionamento dell’impresa.

Promuovere la propria impresa con una strategia di comunicazione

Blog, social network, sito web richiedono cure costanti, per una gestione attiva e proattiva, che si adegui ai trend del momento, alle necessità del pubblico e agli obiettivi aziendali: serve insomma una vera e propria strategia di comunicazione multicanale, pensata e realizzata per il digitale, che sappia unire istanze corporate e taglio commerciale, parlare di prodotto e di persone, di valori e di trend, interpretando al meglio la brand identity su ogni piattaforma.

E se la soluzione fosse una strategia di inbound marketing?

L’ultima evoluzione delle tecniche di promozione online è l’inbound marketing, un sistema articolato che prevedere la sponsorizzazione di contenuti esclusivi e di alta qualità su più piattaforme. In questo modo si coinvolgono i segmenti di pubblico più interessanti e verticali, li si porta sul sito web e si acquisiscono i loro dati – in cambio proprio dell’accesso completo a quei contenuti. Poi si dialoga con loro attraverso azioni di marketing automation mirate ad aumentare il loro interesse per l’azienda, sino a renderli potenziali clienti pronti all’acquisto o al contatto commerciale.

L’inbound marketing coinvolge tutte le attività promozionali descritte sinora: dal portale aziendale alla SEO, dall’adv su Google al social media marketing, senza dimenticare la comunicazione.

Questo fa intuire, una volta di più, come promuovere e pubblicizzare un’attività sul web sia oneroso in termini di tempo, attenzioni e competenze tecniche, ma anche come consenta di costruire un valore aggiunto per l’azienda in termini di consapevolezza, dialogo con clienti potenziali e di riconoscibilità. 

Uno sforzo che è più facile da compiere se si è accompagnati da specialisti capaci di lavorare in modo articolato ai processi digitali, ciascuno con la propria professionalità in sinergia con le altre, al servizio di un progetto web che permetta di migliorare l’organizzazione e la resa del business.